Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.
Sostieni Spulcialibri: compra i libri di Merilù Lanziani

Che giornata! Maxi finestrelle

  • Voto:
  • (5/5)
  • Età consigliata: da 3 a 5 anni
  • Editore: DeA Planeta
  • Genere: Educativo | Interattivo

Videorecensione

Trama

Per Michi è ora di alzarsi e di iniziare una nuova, splendida giornata! Che c’è da fare? Be’, tantissime cose! Tanto per cominciare, bisogna scendere dal letto e scegliere i vestiti… Mica facile, eh? Soprattutto se le scarpe non si trovano da nessuna parte! Dove si saranno cacciate, quelle dispettose? Dopo, tocca lavarsi… che c'è di più rilassante di un bel bagno? Presto arriva il momento della colazione (meglio se in compagnia) e poi via, si attraversa la città per raggiungere la scuola. Ho dimenticato qualcosa? Ah, sì, certo, le lezioni! E, al pomeriggio, qualche ora all’aperto, al parco giochi, per sgranchire gomiti e ginocchia! Accipicchia, come vola il tempo: è già sera! E tra televisione, giochi con i nonni e con la sorellina, l’ora di andare a dormire è dietro l’angolo… È stata proprio una gran giornata, non credete?

Autrice

Lisa Lupano è un'editor freelance. Ha all'attivo una lunga esperienza redazionale con aziende del calibro della Disney e della De Agostini libri. Attualmente lavora come libera professionista.

Illustratrice

Beatrice Tinarelli, classe 1978, è una frizzante illustratrice bolognese. Disegna e dipinge da quando ne ha ricordo, e all’attività di illustratrice affianca una grande passione per la musica (in effetti, ha in corso anche una brillante carriera come DJ). Collabora attivamente dal 2001 con prestigiosi editori italiani e stranieri e ha pubblicato numerosi albi illustrati.
Qui trovate il suo sito ufficiale per togliervi ogni curiosità.

Giudizio

Trovo questo libro davvero azzeccatissimo per i bambini in età prescolare (3-5 anni). Ai miei occhi è una sintesi perfetta di tutto ciò che si impara alla scuola dell’infanzia, e ogni singola pagina è stata pensata con cura, in un’ottica ludico-educativa, senza lasciare nulla al caso.

Partiamo dalla confezione: il libro si presenta solido, un bel cartonato con pagine spesse e rilegatura d’acciaio (non letteralmente, non vi preoccupate), adatto per essere maltrattato dai bambini più discoli. Le illustrazioni sono chiare, semplici e coloratissime, con figure grandi e ben riconoscibili, facili da fruire anche da un pubblico di giovanissimi.

La parte più interessante del libro, però, risiede senza dubbio nei contenuti. Che giornata! è un volume interattivo, con la bellezza di ventiquattro finestrelle da aprire (vi consiglio, prima di darlo in pasto ai vostri bambini, di occuparvi personalmente dell’apertura, perché all’inizio potrebbe risultare un pochino difficoltoso). Mi raccomando, accertatevi di trovarle tutte e ventiquattro: in effetti, gran parte del divertimento sta proprio nello scovarle e contarle per essere sicuri di non averne persa neanche una.

Non sono solo le finestrelle, però, a rendere interattivo il libro. Pagina dopo pagina, Michi – il piccolo protagonista – esorta i lettori ad aiutarlo nei compiti più disparati: recuperare le scarpe che ha perso, individuare il suo zaino, scoprire chi ha suonato alla porta… Insomma, invita il fruitore a partecipare attivamente a ciò che avviene durante la giornata. Questo contribuisce a eliminare la separazione tra finzione e realtà e a catapultare il lettore all’interno del testo, rendendolo parte integrante della storia.

Perché dico che questo libro è una buona sintesi dei principali concetti che s’imparano alla scuola dell’infanzia (o asilo/materna che dir si voglia)? Se lo studiate con attenzione, vi renderete conto che ogni pagina nasconde temi di fondamentale importanza nell’educazione dei bambini: il tempo cronologico (si parla di oggi e di ieri, così come del futuro – "Un giorno sarò…"); si fa riferimento al tempo atmosferico (vestiti adatti al caldo e al freddo), offrendo la possibilità di esplorare con i bambini le varie stagioni e gli agenti atmosferici; si menziona l’igiene personale, sia nel testo che nelle immagini (troviamo tutto ciò che occorre per una perfetta pulizia: sapone, dentifricio, spazzolino, ma anche lavatrice e vasino). Peraltro, quello dell’igiene viene rappresentato come un momento felice, con musica, sorrisi e giochi (per trasmettere ai bambini l’idea che lavarsi non sia poi questa grande tortura, ecco). Si passa quindi all’alimentazione, con il frigo che nasconde una mini piramide alimentare (occasione, per maestri e maestre, di evidenziare l’importanza di mangiare in modo sano). Anche in questo caso, il momento del pasto è descritto come piacevole, un istante di condivisione e allegria. Si prosegue con un focus sui mezzi di trasporto, con un occhio di riguardo per quelli ecologici: i piedi, la bicicletta – rigorosamente da utilizzare indossando il casco – e l'autobus (che permette a più persone di viaggiare contemporaneamente e quindi riduce le emissioni…). Oltre a poter illustrare ai bambini le regole della strada (strisce pedonali, semafori, attraversare tenendo sempre l’adulto per mano…), si può approfittare delle illustrazioni per parlare di raccolta differenziata (visto che c’è il camioncino che passa), rifiuti e inquinamento, come pure per descrivere la città, i negozi e i comportamenti da adottare quando ci si reca all’interno di un esercizio commerciale (salutare, ringraziare, chiedere per favore, pagare…). Vi è poi una scena dedicata alla scuola che fornisce lo spunto per descrivere le principali norme di comportamento in sezione (i giochi si utilizzano solo durante l’intervallo, prima di entrare in una stanza si bussa e si aspetta fuori dalla porta…), con qualche accenno di didattica (sotto alla lavagna ci sono i nomi dei colori in lingua inglese). La penultima pagina è riservata all’importanza dell'attività motoria, ideale per introdurre temi quali la condivisione dei giochi e l’assenza di competizione. Infine, viene offerta l’occasione di parlare dell’ora della nanna e delle varie attività che si possono fare prima di dormire (da notare come nella TV disegnata ci siano programmi educativi: un gioco da tavola).

In generale, quindi, Che giornata! è un ottimo supporto per guidare i bambini alla scoperta delle varie routine, a casa e a scuola, e per introdurli alle regole di comportamento nei diversi ambienti e contesti. Un libro educativo, interessante e coinvolgente che offre innumerevoli spunti didattici.

Consigliatissimo!

Particolarità e consigli d'uso

  • Utile supporto per maestri e insegnanti della scuola dell’infanzia (materna/asilo) per introdurre i bambini alle varie routine quotidiane, a casa e a scuola (momento del pasto, dell’igiene, della nanna).
  • Ottimo per analizzare con i bambini le regole di comportamento (in classe, nei negozi, per strada, in famiglia…).
  • Si presta per drammatizzazioni, giochi di ruolo e di imitazione, nonché per conversazioni in cui invitare i piccoli alunni a raccontare come si svolge la loro giornata (o a disegnarla).
  • Indicato per trattare temi quali il tempo cronologico e atmosferico, l’igiene personale, la piramide alimentare, i mezzi di trasporto, la città, l’inquinamento e la gestione dei rifiuti, lo sport.
  • Si può prendere spunto da questo libro per realizzare, con i bambini, un disegno o un cartellone caratterizzato da finestrelle apribili.

Compra il libro!

Clicca sull'immagine qui sotto per acquistare il libro in sconto su Amazon! Se non vedi l'immagine, clicca qui!

Altri libri su...

Commenti

Biblion - Merilù Lanziani - La nuova era del fantasy ha inizio
Torna indietro