Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.
Sostieni Spulcialibri: compra i libri di Merilù Lanziani

Il primo disastroso libro di Matt

  • Voto:
  • (4/5)
  • Età consigliata: da 11 a 18 anni
  • Editore: DeA Planeta
  • Genere: Educativo | Umoristico

Trama: di cosa parla Il primo disastroso libro di Matt?

Questa volta Matt ne ha fatta una di troppo: dare fuoco alle siepi del vicino, infatti, non è stata forse una delle sue idee più geniali... Ecco perché i genitori gli affibbiano una punizione mica da ridere. E no, non parlo soltanto del sequestro dello smartphone, o di fare da autista alle bambole della sorellina, ma di qualcosa di ancora più terribile. Qualcosa che Matt non ha mai sperimentato in vita sua, qualcosa che lo porterà a conoscere una realtà fatta di lavori a maglia, torte della nonna e valorosi combattenti in pensione...

Autore

Francesco Muzzopappa

Illustratore

Simone Albrigi (in arte Sio)

Giudizio

Il volontariato in un centro per anziani: quanti libri per ragazzi parlano di una cosa del genere? Per quanto mi riguarda, questo è il primo in assoluto che ho letto, sul tema. 

Una trovata a mio avviso originale, che avvicina un pubblico giovanissimo (il target del volume, difatti, parte dagli undici anni in su) a una realtà che di solito viene percepita come – a torto – molto lontana, molto noiosa e perfettamente trascurabile. 

Diversamente rispetto a Grace Yard. In carne, ossia e mummie, che non mi aveva convinto, in questo volume Francesco Muzzopappa dà il meglio di sé e offre ai lettori una storia divertente, scanzonata e coinvolgente, che fa sorridere ma anche pensare. Sì, perché mentre seguiamo le disavventure di Matt, non possiamo fare a meno di ritrovarci a riflettere sulle terribili condizioni in cui versa il centro anziani in cui il ragazzino è costretto a scontare la sua punizione; sulla solitudine che affligge gli ospiti della comunità; sull'indifferenza della gente, un'indifferenza che coinvolge un po' tutti, persino le stesse famiglie dei vecchietti. Per fortuna, comunque, alla fine la categoria dei pensionati in qualche modo trova modo di riscattarsi, e lo fa attraverso i suoi punti di forza: le attività manuali, le conoscenze enogastronomiche, la memoria storica. E anche per Matt, la permanenza nel centro anziani passa dall'essere un supplizio a un'esperienza che, in fondo in fondo, non è poi così male...

In sintesi: Il primo disastroso libro di Matt ricorda moltissimo la fortunata serie del Diario di una Schiappa di Jeff Kinney. Nessuna dinamica particolarmente originale (solita fauna di ragazzini della scuola media e relative dinamiche sociali), con l'unica eccezione del focus sugli anziani. Un po' discutibile, a livello educativo, la parte sul furto. Segnalo, infine, diversi errori dal punto di vista della correzione bozze, oltre a qualche sporcatura di editing.

Nel complesso, comunque, è un buon libro.

Consigliato!


Compra il libro!

Clicca sull'immagine qui sotto per acquistare il libro su Amazon! Se non vedi l'immagine, clicca qui!

Altri libri su...

Commenti

Scopri il podcast dedicato alla letteratura per ragazzi di Vannini Editrice!
Torna indietro