Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.
La figlia delle fate - Merilù Lanziani

Il diario di Stick Dog 2 – Stick Dog vuole un hot dog

  • Voto:
  • (5/5)
  • Età consigliata: da 7 a 11 anni
  • Editore: Interlinea
  • Genere: Avventura | Umoristico

Nota

Il diario di Stick Dog 2 – Stick Dog vuole un hot dog è il secondo libro della serie dedicata alle avventure dell’omonimo protagonista. Per ora, in Italia, sono usciti due volumi, editi da Interlinea. Qui di seguito l’ordine di lettura: 

1) Il diario di Stick Dog;

 2) Il diario di Stick Dog 2 – Stick Dog vuole un hot dog.

A questo link, invece, trovate la mia recensione del primo libro della serie.

Trama

Dopo l'avventura degli hamburger a Parco Picasso, Stick Dog e i suoi amici hanno messo gli occhi su un nuovo, lauto pasto: gli hot dog gentilmente offerti da Peter, l'ambulante che vende salsicciotti nel quartiere. Peccato che questa volta i nostri eroi debbano fare i conti con ben più di un imprevisto! Karen, per esempio, è sparita. Come se non bastasse, tra gli alberi si muove un minaccioso gruppetto di procioni affamati, mentre nei pressi del carretto dei panini c'è un grasso umano barbuto che si comporta in un modo davvero inspiegabile. E poi, vogliamo parlare della famigerata piramide canina? Qualcosa mi dice che non sarà facile per Stick Dog e i suoi aggiudicarsi l'agognato spuntino...

Autore

Americano, con un passato lavorativo nel mondo della politica, del marketing e della pubblicità, Tom Watson è uno scrittore di libri per ragazzi. Oltre alla celebre serie di Stick Dog, ha pubblicato la saga di Stick Cat nonché numerose altre storie per bambini, alcune di queste scaricabili gratuitamente dal suo sito (che vi consiglio di visitare, poiché ricco di contenuti interessanti, tra cui giochi, video e quiz).
Naturalmente Tom Watson ha un cane e, sì, non è molto bravo a disegnare… (continua alla voce "Illustratore").

Illustratore

… infatti i suoi schizzi originali dei personaggi di Stick Dog sono stati rielaborati dall’illustratore Ethan Long. Se non mi credete, trovate qui le differenze tra le prime bozze e le tavole definitive. Attraverso questo link, invece, potete accedere al sito ufficiale di Ethan Long.

Giudizio

Lo confesso, non vedevo l'ora di leggere il secondo episodio delle avventure di Stick Dog. Il primo libro mi aveva talmente entusiasmato che l'idea di tornare a immergermi tra le pagine del mio manipolo di randagi preferiti mi faceva solleticare le orecchie (oltre che brontolare lo stomaco per la fame). Le mie rosee aspettative, per fortuna, hanno trovato conferma e anche questa volta mi sono divertita un sacco.

Il format che propone Watson non cambia rispetto al primo libro: Stick Dog e i suoi sbadati amici – la dalmata Striscia, il barboncino Babà, la bassotta Karen e il meticcio Meticcio – hanno bisogno di riempirsi la pancia e decidono di procurarsi qualcosa da mangiare prendendo d'assalto il carretto degli hot dog dell'ambulante, Peter. Naturalmente, per accaparrarsi i succulenti salsicciotti ci va un piano ben congeniato. E, come saprete se conoscete questo improbabile gruppetto di cani, le idee che gli amici di Stick Dog propongono sono sempre ben più che strampalate. Diciamo esilaranti, ecco. 

Come al solito il nostro povero Stick Dog, voce inascoltata della ragione, tenterà di far riflettere i propri compagni e di dimostrare l'infattibilità dei piani che suggeriscono. Non senza conseguenze: per la prima volta, infatti, i suoi amici si ribelleranno e cercheranno di far valere il loro punto di vista, con buona pace di Stick Dog, che dovrà dimostrarsi ancor più paziente del solito. In questo episodio, a mio avviso, Watson vuole trasmettere un messaggio chiaro, che in quello precedente era solo accennato, mascherato dall'ironica tontaggine dei compari del protagonista: ovvero, che fantasia e immaginazione sono doti importanti ma che nella vita quotidiana bisogna imparare a capire fino a che punto possiamo fantasticare e quando, invece, diventa necessario affidarci alla razionalità. Un tema attualissimo, sottilmente veicolato, che interessa da vicino tutti coloro che si fanno portatori di idee e valori in contrasto con l'evidenza scientifica e con il reale funzionamento delle leggi fisiche e del mondo.

Diversamente da Il diario di Stick Dog, in questo secondo volume l'intreccio si complica leggermente: vengono inseriti numerosi, rocamboleschi imprevisti che i personaggi devono affrontare per arrivare alla fine della loro avventura, ben più articolati e complessi rispetto a quelli proposti nel libro precedente; in più, Stick Dog fa maggiore fatica ad affermarsi come leader tra i suoi compagni, che grazie a Striscia cominciano una lenta ma inesorabile insubordinazione. Vengono inoltre introdotti degli inediti antagonisti che contribuiscono a vivacizzare una trama che, in linea con il target di riferimento, rimane comunque semplice e lineare.

Possiamo chiudere un occhio sulla presenza di qualche piccolo errore e refuso; il secondo episodio de Il diario di Stick Dog non delude, ma rinnova l'ottima impressione già suscitata dal primo e si conferma un prodotto davvero meritevole nel panorama della letteratura per ragazzi (sul genere "disegnato", alla Diario di una schiappa).

Il diario di Stick Dog è una serie divertente, piacevole ed entusiasmante, nettamente superiore in termini di qualità a molte altre che fanno il verso alla saga di Jeff Kinney; ne consiglio spassionatamente la lettura, a grandi e piccoli, con la promessa che non resterete delusi. Anche in questa occasione Interlinea si dimostra attenta nelle scelte editoriali e brillante nel mettere a catalogo una saga spassosa, coinvolgente e istruttiva.

Per ulteriori approfondimenti su tematiche, stile e peculiarità della serie di Stick Dog rimando alla mia recensione dedicata al volume precedente.

Consigliatissimo!

Particolarità e consigli d'uso

Interlinea, sul suo sito, propone una serie di schede didattiche di accompagnamento al testo del primo volume, da cui trarre ispirazione per elaborare materiali ad hoc anche per il secondo. Potrete trovare un fantastico kit gratuito con esercizi artistici, linguistici, narrativi e numerose attività extra. All’interno è anche presente una guida per gli insegnanti che consente di proporre alcune domande di comprensione sul testo e di avviare una discussione con gli alunni relativa ai contenuti del libro. Interlinea regala inoltre un kit di lettura ispirato a Il diario di Stick Dog con consigli, suggerimenti e giochi che favoriscono l’avvicinamento dei ragazzi alla lettura.

Compra il libro!

Clicca sull'immagine qui sotto per acquistare il libro in sconto su Amazon! Se non vedi l'immagine, clicca qui!

Altri libri su...

Commenti

Biblion - Merilù Lanziani - La nuova era del fantasy ha inizio
Torna indietro