Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.

Recensioni

101 cose da fare per andare alle medie e uscirne vivi di Annalisa Strada

Un utile manualetto che propone alcune prove da svolgere un po’ ovunque, da soli e in compagnia, al fine di giungere ad alcune importanti conquiste pratiche e psicologiche (imparare a cucinarsi un piatto di pasta, prendere un autobus in totale autonomia, ma anche accettare il proprio fisico o districarsi tra i delicati equilibri delle convenzioni sociali). Se deciderete di leggerlo non dimenticate di indossare un paio di mutande pulite (perché sì, serviranno pure quelle!)

Animalicrazia di Ola Woldanska-Plocinska

Cosa c'entrano le sopracciglia degli Egizi con i gatti? Perché nel medioevo una lumaca doveva stare attenta a non finire in prigione? E come mai in Australia non vedono di buon occhio i conigli?
Tutto, ma proprio tutto, quel che avete sempre voluto sapere sul rapporto tra animali ed esseri umani, in un libro meraviglioso per scoprire com'è cambiato il loro interfacciarsi nel corso della storia e cosa possiamo fare per rispettare gli esseri viventi con cui condividiamo il pianeta.

Barba e baffi di Emanuela Nava e Desideria Guicciardini

Barba e baffi: ce ne sono di tutti i tipi e per tutte le occasioni, un po' come i papà, che sono molto diversi tra loro. E se pure i "babbi" differiscono per temperamento e aspetto, c'è sempre qualcosa che li accomuna: l'amore sterminato nei confronti dei loro figli...

Che giornata! Maxi finestrelle di Lisa Lupano

Trovo questo libro davvero azzeccatissimo per i bambini in età prescolare (3-5 anni). Ai miei occhi è una sintesi perfetta di tutto ciò che si impara alla scuola dell’infanzia, e ogni singola pagina è stata pensata con cura, in un’ottica ludico-educativa, senza lasciare nulla al caso.

Cosa ha perso la topolina inglese? di Mark Pallis

A chi non è mai capitato di perdere qualcosa? Non fate i timidi, so che è un grattacapo con cui avete dovuto fare i conti anche voi, una volta o l'altra! Ma cosa accadrebbe se all'Ufficio degli Oggetti Smarriti non spiccicassero una sola parola della vostra lingua? In tal caso vi aspetterebbe una ricerca davvero impegnativa... Quasi da perderci la ragione!

Dov'è tua sorella? di Puck Koper

Se non siete figli unici questa domanda vi suonerà scontata, persino banale: "Che fine ha fatto tuo/a fratello/sorella?". Ma quando a sparire è Rebecca, con il suo bellissimo cappottino rosso a pois e la sciarpina azzurra, nel pieno di un centro commerciale dove ogni singolo oggetto è esattamente di quei due colori... be', vi consiglio di indossare i vostri occhiali da vista migliori, perché sì, ne avrete davvero bisogno!

Dove sono i miei calzini? di Ten Cate Marijke

Capita a tutti di perdere gli oggetti più svariati, ma i vestiti sembrano avere una particolare predilizione per lo scomparirci da sotto il naso, e tra i vari indumenti certamente i calzini detengono il record delle sparizioni...

Dove sono le mutande di Babbo Natale? di Richard Merritt

Con tutto quello che ha da fare nel periodo natalizio, Babbo Natale ogni tanto si dimentica qualcosa. Addirittura, qualche volta gli capita di smarrire un regalo qua e là. Oppure uno dei suoi aiutanti. O magari una renna. Questa volta ha perso le sue mutande. Ci credete? Come farà il nostro amabile vecchietto senza i suoi boxer a pois? E quelli a righe?

Grande così – Dinosauri e altre creature preistoriche di Sophy Henn

Finalmente potremo paragonare il nostro naso alla narice di un Diplodocus, per esempio. Oppure poggiare un piede sull’artiglio di un Utahraptor per capire quanto fosse gigantesco (e poi non ditemi che avete problemi a trovare il vostro numero di scarpe nei negozi, per piacere. Pensate a quel poveretto!). E, ancora, vedere chi, tra noi e il T-Rex, ha il sorriso più smagliante. Okay, okay, avete ragione, meglio non avvicinarsi troppo al T-Rex…

I Carezzalibri di AA.VV.

Oggi è la festa nazionale del gatto, e poiché i gatti sono morbidi e si fanno accarezzare, mi sembra che possa essere divertente raccontarvi cosa sono i Carezzalibri. Come suggerisce il nome, questi simpatici libretti si possono toccare...