Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.

Recensioni

La baby enciclopedia di Beatrice Tinarelli

Se siete stufi di chiedere ai vostri genitori o ai maestri dell’asilo come si chiama questo o quello, ecco il libro che fa per voi: una baby enciclopedia che vi porterà dapprima in luoghi noti e familiari (la casa, la scuola…) per poi condurvi lontano, a zonzo per il pianeta, alla scoperta non solo dei termini più insospettabili ma anche di affascinanti curiosità!

La strada per casa di Francesca Emili e Annamaria Carelli

Gaia non è ancora nata: si trova da qualche parte, su una stella, in attesa di venire al mondo. I suoi genitori ce la mettono tutta, ma c’è sempre qualcosa che non va: a volte è l’ovetto della mamma a essere stanco, altre il semino di papà, altre ancora tutti e due. Per non parlare di quando la pancia della mamma proprio non ne vuole sapere di collaborare! Un bel guaio, e nel frattempo Gaia è sempre più impaziente…

Malala - La ragazza che voleva andare a scuola di Adriana Carranca

Una giornalista coraggiosa, pronta a rischiare la vita per raccontare la storia di Malala Yousafzai, che a undici anni ha intrapreso una battaglia con la penna per permettere a tutte le bambine come lei di continuare a frequentare la scuola, nonostante il regime talebano...

Orchestra di coccole di Francesca Borgarello

Quanto è difficile convincere i bambini a sedersi a tavola (e a rimanerci)! Oppure ad andare a dormire quando è ora della nanna. O ancora a stare fermi, se si sono fatti male ed è il caso di mettere un cerotto. A volte sono incosolabili, altre capricciosi, altre ancora spaventati... Non sarebbe tutto più facile se per ogni occasione difficile o complicata ci fosse una canzone?

Storie di fate, maghi e incantesimi di Paolo Valentino e Tea Orsi

C'erano una volta delle illustrazioni stupende, che decisero di andare ad abitare in un libro di fiabe che era già di ottima fattura... Fu così che il libro divenne davvero una favola, tanto bello che tutti lo volevano collezionare o regalare. Tranquilli, il lieto fine è assicurato!