Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.

Recensioni

Campione in gonnella di David Walliams

Cosa potrebbe succedere se un bel giorno Dennis, campione di calcio indiscusso, decidesse di andare a scuola vestito e truccato da ragazza? Fingendosi un'elegante e raffinata studentessa francese di nome Denise? Reggetevi forte, perché in questo libro ne vedrete delle belle (e non parlo solo di strepitose décolleté o di pochettes da urlo, garantito!).

Girlz vs Boyz di Eliselle

Stella è una ragazzina di tredici anni che ha un'unica, grande passione: il calcio. Anche suo fratello Frances è un fuoriclasse in questo sport e i due sono cresciuti insieme, condividendo il pallone. Un bel giorno, però, Stella diventa così brava da cominciare a oscurare il fratello... 

Il problema degli orsi brontoloni di Myriam Ouyessad

Gli orsi brontoloni sono un problema. Inutile nasconderlo, dobbiamo ammetterlo: di orsi brontoloni è pieno il mondo ed è arrivato il momento di correre ai ripari. Si potrebbe scrivere un’intera trattazione sull’argomento: gli orsi brontoloni. Una calamità per l’intero universo. Una sciagura per tutti coloro che sono abituati a vivere con entusiasmo e allegria. Insomma, a chi non è mai capitato di incontrarne uno?

Il violino di Auschwitz di Anna Lavatelli

Un violino fabbricato dalle mani incantate di un liutaio francese. Una famiglia ebrea che vive a Torino negli anni Trenta del Novecento. La guerra che infiamma l'Europa e la fuga di Eva Maria e del suo violino che si conclude con la prigionia nel campo di concentramento più temuto della storia, Auschwitz... 

Matilde di Roald Dahl

Matilde è una delle opere di Roald Dahl che amo di più in assoluto, perché parla di libri e di amore per la lettura, d'intelligenza e di buon cuore, di altruismo e di magia.
Mai come in questo libro "pensare", "usare il cervello", "ragionare con la propria testa" assumono una connotazione reale e concreta, al punto da diventare armi con le quali combattere l'arroganza, l'ignoranza e il bullismo.
Un libro indimenticabile e affascinante, commovente e arguto che consegna Dahl all'olimpo degli scrittori per eccellenza. Da non perdere.