Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.
La figlia delle fate - Merilù Lanziani

Occupato

  • Voto:
  • (5/5)
  • Età consigliata: da 3 a 5 anni
  • Editore: Babalibri
  • Genere: Educativo | Umoristico

Trama

Capita a tutti noi, prima o poi: mentre siamo in giro a fare una commissione, all’improvviso, ci scappa la pipì. Una tragedia! E non un leggero stimolo, qualcosa che possiamo controllare fino a quando arriviamo a casa… no, io parlo di quella pipì incontenibile che ci costringe a camminare saltellando o a esibirci in numeri di contorsionismo, per tenerla! Ecco, ora immaginate che una pipì tanto terribile scappi anche alla povera Cappuccetto Rosso. Proprio mentre sta attraversando il bosco, magari (presumibilmente, per andare dalla nonna)! “Be’, ci saranno dei bagni anche lì, no?” direte voi. Avete ragione: in effetti, proprio laggiù riesco a intravedere un bell’albero-toilette, completo di tutto, dallo sciacquone alla foglia igienica. Finalmente la nostra amica potrà svuotare la vescica e riprendere la sua allegra passeggiata! Le basterà bussare e… oh, no, il bagno è occupato! Tragedia! Chi ci sarà dentro? Quanto tempo ci metterà? E, soprattutto, ce la faranno gli animali del bosco a non farsela addosso, mentre aspettano il loro turno nella lunga fila che si sta formando?


Autore e illustratore

Matthieu Maudet è un celebre illustratore francese, da me conosciuto per le sue collaborazioni con Michaël Escoffier (in titoli come Buongiorno postino, Buongiorno dottore, Un mammut nel frigorifero).
Nato e cresciuto nella cittadina di Nantes, già a sei anni andava da solo in biblioteca per prendere pile e pile di fumetti da leggere. Ha sempre amato disegnare (passione che coltivava regolarmente, a scuola, al posto di seguire le lezioni), al punto che ben presto ha deciso di farne una professione. Si è quindi trasferito nella cittadina di Rennes, in Bretagna, in una bella casetta di legno, paglia e mattoni, dove oggi si dedica a tempo pieno all’illustrazione di fumetti e libri per bambini.
Qui trovate il suo blog ufficiale.

Giudizio

Ho sempre amato i libri di Babalibri e, in particolare, quelli di Michaël Escoffier (maestro, a mio avviso, della tecnica del “Cosa succederebbe se…”). Ero quindi molto curiosa di leggere questo albo scritto e illustrato da Matthieu Maudet, che da più di dieci anni collabora con lo scrittore in questione (per citare qualche titolo: Buongiorno postino, Buongiorno dottore, Un mammut nel frigorifero). L’idea alla base del libro mi ha subito conquistata: Cappuccetto Rosso deve fare urgentemente la pipì. Nel bosco, per fortuna, ci sono dei funzionali alberi-toilette (vorrete mica che gli animali e gli altri abitanti della foresta vadano a fare i loro bisogni in mezzo ai cespugli, vero? Quella è una barbara usanza dei turisti umani, non certo di cerbiatti, tassi e uccellini). Il problema è che il bagno è occupato. Da chi? Questo è un bel mistero, e ci accompagnerà fino alla fine del libro…

Partendo dall’analisi della confezione, Babalibri – come sempre – offre ai suoi lettori un prodotto di alta qualità. Copertina cartonata, solida e indistruttibile, pagine spesse, dai bordi arrotondati, ottime per resistere a morsi di lupo, graffi di volpe e ire funeste di bambini in età prescolare. Forse solo l’accetta di un boscaiolo potrebbe mettere alla prova la resistente rilegatura di Occupato.

Una confezione, quindi, specificatamente pensata per un pubblico giovanissimo, dai tre ai cinque anni d’età. Anche le illustrazioni, semplici, essenziali e fruibili da tutti, sono state ideate per piccoli lettori che si avvicinino alla prima volta ai libri. Da notare lo stile di Maudet, come sempre pulito, minimalista, e allo stesso tempo fumettoso, garbato, divertente. Maudet privilegia colori primari e secondari, scenografie sempre uguali, con poche variazioni, che permettano ai bambini di seguire agevolmente la storia (le tavole ricordano, in questo, una vignetta), e decide di porre i suoi dialoghi direttamente nella bocca dei personaggi attraverso dei funzionali balloon, aspetto che rende l'albo ancora più simile a un fumetto.

Interessantissima la scelta dei personaggi in fila per andare in bagno: oltre a Cappuccetto Rosso, abbiamo due porcellini (sarà il terzo a occupare il bagno?) e un buffo uccellino. Quest'ultimo ha catturato completamente la mia curiosità: che cosa ci farà con un ombrello e una torcia elettrica? Mistero. Credo che la sua presenza – come quella degli altri animali del bosco – offra un ottimo spunto per stimolare la fantasia dei bambini, a casa e a scuola, e inventare delle storie che abbiano per protagonisti i vari personaggi. Per esempio, il volatile potrebbe essere lì per aggiustare il bagno (magari, l’ombrello gli serve proprio per ripararsi dagli schizzi d’acqua di un rubinetto guasto. E la torcia per far luce nelle tubature intasate). Ancora, i porcellini potrebbero essersi allontanati un attimo mentre stanno portando avanti i lavori di costruzione delle loro casette di paglia, legno e mattoni (in effetti, indossano delle salopette blu che ricordano molto la tuta da operaio). E Cappuccetto Rosso? Be’, lei probabilmente sta andando dalla nonna o a raccogliere funghi. In fondo, porta un cestino sotto al braccio!

Oltre che essere la base da cui partire per sviluppare nuove storie, Occupato è anche un valido supporto educativo: al suo interno troviamo le regole di comportamento che i bambini dovrebbero adottare quando utilizzano il bagno (alla scuola dell’infanzia o in qualsiasi altro luogo pubblico). Ovvero: recarsi alla toilette appena sentono lo stimolo (cosa non scontata); bussare alla porta per verificare che non ci sia nessuno all’interno; nel caso il bagno fosse occupato, aspettare fuori; in caso ci fosse già qualcuno in attesa, mettersi in fila e attendere il proprio turno.

Unica nota dolente, il finale: perché i personaggi scappano via quando scoprono chi c’è in bagno? Non posso svelarvi di chi si tratta, ma è un animale come un altro e trovo ingiusto demonizzarlo (errata consuetudine nella nostra cultura popolare). Per ovviare a questo problema, si può spiegare ai bambini che Cappuccetto Rosso, i porcellini e l’uccellino fuggono a gambe/zampe levate perché… l’occupante del bagno ha fatto la cacca (in fondo, aveva un libro in mano e ci ha messo moltissimo prima di uscire!) e chissà che puzza ci sarà stata! Quindi scappano a causa del cattivo odore e non per altro.

Per concludere, Occupato è un albo illustrato adattissimo ai bambini tra i tre e i cinque anni d’età. Divertente e ricco di spunti didattici, è una lettura perfetta per avvicinare i più piccoli ai libri e, allo stesso tempo, un utile strumento per veicolare in modo semplice ed efficace tutte le regole imprescindibili per usufruire correttamente dei bagni.

Consigliatissimo!

Particolarità e consigli d'uso

  • Utile supporto per maestri e insegnanti della scuola dell’infanzia (materna/asilo) per introdurre i bambini alle varie routine quotidiane e per analizzare nel dettaglio le regole di comportamento da adottare quando si va in bagno (applicabili, poi, anche all’interno di altri contesti sociali. Esempio: bussare prima di entrare in una stanza).
  • Ottimo spunto da cui partire per sessioni di storytelling ispirate ai personaggi presenti nel libro, come pure per inventare storie che nascano dalla domanda: “Che cosa succederebbe se…” (“a un giaguaro scappasse la cacca mentre è su un albero?” “A un gabbiano scappasse la pipì mentre sta volando?”).
  • Indicato per invitare i bambini a raccontare un episodio di vita in cui è successo loro qualcosa di inaspettato/un imprevisto (“Quella volta che mi è scappata la pipì mentre ero in piscina”) e avviare conversazioni ad hoc su come comportarsi davanti alle piccole emergenze quotidiane.
  • Si presta per drammatizzazioni grazie alla semplicità dei dialoghi e alla teatralità della storia e dei personaggi.
  • Si può prendere spunto da questo libro per realizzare, con i bambini, un disegno o un cartellone che rappresenti un bosco-città (con alberi-toilette, radure-piazze del mercato, laghetti-piscine e così via).

Compra il libro!

Clicca sull'immagine qui sotto per acquistare il libro in sconto su Amazon! Se non vedi l'immagine, clicca qui!

Altri libri su...

Commenti

Biblion - Merilù Lanziani - La nuova era del fantasy ha inizio
Torna indietro