Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.
Sostieni Spulcialibri: compra i libri di Merilù Lanziani

Le Tabelline Canterine 2

  • Voto:
  • (3/5)
  • Età consigliata: da 7 a 10 anni
  • Editore: Mela Music
  • Genere: Educativo | Interattivo

Descrizione

Le Tabelline Canterine 2 insegna ai bambini le tabelline servendosi di alcune semplici canzoncine che aiutano a memorizzarle più facilmente. Non esiste dunque una trama, perché il manuale di cui si parla è uno strumento prettamente didattico, cui possono ricorrere le maestre a scuola oppure i genitori, a casa, durante i compiti. Le Tabelline Canterine 2 è corredato da un CD musicale (o dalle tracce audio scaricabili dal sito dell'editore, insieme al volume in formato PDF), contenente dieci canzoni in formato mp3. Sul libretto sono riportati i testi delle canzoni e in fondo a ciascuna è presente un breve gioco di ripasso per ripetere la tabellina in questione (ad esempio disegnare prima due, poi quattro, poi sei, poi otto piume per rivestire il pappagallo nell'immagine, oppure unire dei puntini numerati secondo una precisa tabellina). Le dieci canzoni hanno per tema gli animali (il pulcino, il pappagallo, il coccodrillo, il pinguino, il gallo, il panda, la farfalla, il gorilla, il toro e il leone) e il ballo, la danza e il canto. Le storielle raccontate non presentano una trama perché incentrate sulla ripetizione, costante, di suoni da memorizzare.

È possibile sperimentare un assaggio dei testi e delle relative canzoni direttamente sul sito di Mela Music.

Autore

Giuliano Crivellente è responsabile editoriale e commerciale della casa editrice Mela Music, da lui fondata nel 1992. Dopo essersi diplomato al conservatorio "Dall'Abaco" di Verona, nel 1972, e aver collaborato con svariati gruppi di musica leggera italiana, nel 1982 fonda una casa di produzione discografica con Mauro Farina, la SAIFAM. Parallelamente si dedica alla scrittura di musiche per il teatro, la televisione e la pubblicità, e approda infine alla sperimentazione della musica in ambito scolastico.

Giudizio

Premetto che non sono un'insegnante, pertanto non posso esprimere un giudizio oggettivo e competente su questo libretto; sarebbe interessante, in tal senso, un confronto con chi esercita il mestiere per capire se il volume riveste un'utilità reale e comprovata nella didattica, e pertanto invito chiunque voglia dire la sua a farlo nei commenti.

Da fruitrice esterna al mondo della scuola, trovo che certamente l'apparato illustrativo non professionale e la semplicità dei testi indichi da subito un prodotto didattico o paradidattico che non può considerarsi letteratura per l'infanzia; è infatti evidente che lo scopo perseguito dall'autore non vuol essere intrattenere ma educare, insegnare in maniera non convenzionale ai bambini come sia facile imparare le tabelline – risaputamente un ostacolo insormontabile – in un modo fantasioso e creativo che potrebbe rivelarsi divertente. Credo infatti che la struttura ripetitiva delle rime di una canzone sia in grado di favorire la memorizzazione delle tabelline nei più piccoli; i bambini riescono infatti a ricordare filastrocche e ritornelli, sigle e canzoni molto facilmente (io stessa rammento ancora molto bene le sigle dei cartoni animati che hanno caratterizzato la mia infanzia, e non posso dire altrettanto della maggior parte delle materie studiate solo pochi anni fa all'università...). Questa capacità di "entrarci in testa" propria dell'arte canora è qui sfruttata per far sì che i piccoli ascoltatori (e lettori) riescano a filtrare la tabellina nascosta tra le righe e a padroneggiarla.

Un'idea originale e spassosa, a mio avviso, che probabilmente non potrà sostituirsi ai classici esercizi e interrogazioni ma che sicuramente contribuisce a un apprendimento rapido, piacevole ed efficace, capace di coinvolgere non solo la classe (i bambini potrebbero cantare in coro, tutti insieme) ma anche fratelli e sorelle minori, magari frequentanti ancora l'asilo, che partecipando alle danze e ai canti possono aiutare il maggiore a fare i compiti di scuola senza sentirsi esclusi, trasformando lo studio in un rito di complicità e svago.

Da provare!

Particolarità e consigli d'uso

  • Ideale per le maestre, da utilizzare a scuola, durante le lezioni di matematica.
  • Ottimo per i genitori che desiderino colmare le lacune numeriche dei propri figli, magari ricorrendovi durante i compiti o il doposcuola (o ascoltando il CD in macchina durante il tragitto per andare a scuola).
  • Indicato per coinvolgere anche fratellini e sorelline ancora frequentanti le materne, condividendo il canto e il ballo, così da trasformare l'attività dello studio in un momento di apprendimento giocoso e di inclusione.
  • Si presta per laboratori e attività sui numeri, sugli animali e sulle rime.
  • Buon punto di partenza per lezioni introduttive alla musica e al canto. 

Per altri libri di utilità didattica (tra cui il primo della serie delle Tabelline Canterine) suggerisco di consultare il catalogo di Mela Music.

Compra il libro!

Clicca sull'immagine qui sotto per comprare il libro! Se non vedi l'immagine, clicca qui!

Altri libri su...

Commenti

Scopri il podcast dedicato alla letteratura per ragazzi di Vannini Editrice!
Torna indietro