Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.
Sostieni Spulcialibri: compra i libri di Merilù Lanziani

Il girotondo dell'acqua

  • Voto:
  • (3/5)
  • Età consigliata: da 4 a 7 anni
  • Editore: Edizioni Il Ciliegio
  • Genere: Educativo | Filastrocca

Trama: di cosa parla Il girotondo dell’acqua?

Di una goccia, chiamata Gocciolina, che illustra il ciclo dell’acqua: dall’evaporazione alla formazione delle nuvole, per poi passare alle precipitazioni che si riversano in cascate, torrenti e laghi e che infine tornano al mare. Da qui, tutto ricomincia da capo, in un costante “girotondo”. L’albo illustrato è diviso in due parti: una prima che veicola i contenuti attraverso una filastrocca, sottoforma di storia, e una seconda – più saggistica – improntata alla divulgazione scientifica, con un piccolo glossario dei vari termini e un compendio di consigli su come risparmiare l’acqua. Un fiume in piena di conoscenza!

Cosa mi è piaciuto di questo libro?

L’idea di veicolare il ciclo dell'acqua attraverso un albo illustrato per bambini. È certamente un intento lodevole, di tutto rispetto. Ho apprezzato moltissimo i contenuti scientifici ed educativi, molto adatti per la didattica all'interno della scuola primaria e, con i dovuti accorgimenti, dell’infanzia.

Le pagine che ho preferito sono la tavola che illustra con un unico disegno il ciclo dell’acqua, il piccolo glossario che definisce ciascun passaggio (evaporazione, condensazione, precipitazioni e deflusso) e la parte finale del volume, in cui sono riportati alcuni accorgimenti che si possono mettere in atto nella vita di tutti i giorni per risparmiare l’acqua (ricorrere a quella piovana per innaffiare i fiori, fare attenzione a eventuali perdite o sgocciolamenti da parte della rubinetteria, preferire l’acqua potabile di casa o delle fontanelle pubbliche, evitare di acquistare bottiglie di plastica e optare per quelle di vetro…).

A questo proposito, ho amato l'attenzione riservata al risparmio dell'acqua, all'ecologia, alla salvaguardia del pianeta e delle sue limitate risorse. Una nota di merito va senz’altro al finale del libro, in cui vengono dati tutti gli spunti necessari per intraprendere riflessioni sull’acqua intesa come bene prezioso e diritto da difendere e preservare.

Cosa si può migliorare?

A livello editoriale, secondo me Il girotondo dell’acqua necessiterebbe di un editing approfondito da parte della casa editrice, in particolare per ciò che concerne la metrica della filastrocca (ogni tanto i versi, di lunghezza arbitraria, fanno inciampare la lettura) e il registro linguistico. Vengono infatti utilizzati termini molto "alti", che andrebbero abbassati per omologarli al resto e, soprattutto, per renderli facilmente comprensibili a un target di lettura di età tenerissima (penso, in questo caso, alla scuola dell’infanzia, visto che la fascia d’età consigliata dall’editore è proprio dai tre ai sei anni).

Per tale ragione, mi sento di consigliare il libro a un pubblico scolare per una fruizione completa dei contenuti scientifici, mentre la storia iniziale – con le dovute mediazioni da parte degli insegnanti – può essere sottoposta anche ai bambini della scuola dell’infanzia, avendo cura di sostituire le parole troppo difficili e di semplificare i concetti con uno schema finale che sintetizzi il percorso dell’acqua e che sia in linea con il livello di comprensione dei singoli ascoltatori.

Una nota tecnica: non ho potuto esaminare la confezione del volume perché ho letto il libro in formato digitale, quindi non sono in grado di valutare aspetti quali rilegatura, copertina, qualità della carta.

Didattica: come usare il libro a casa e a scuola

Il girotondo dell’acqua è un ottimo supporto per introdurre i bambini al ciclo idrologico del nostro pianeta. Gocciolina può diventare la mascotte dell’intero percorso, che potrà essere esteso anche alla meteorologia e al tempo atmosferico.

Certamente il libro costituisce un punto di partenza prezioso per parlare ai più piccoli di cambiamento climatico, salvaguardia della Terra, ma anche di diritti umani, di minimalismo e della fortuna che ciascuno di noi ha di poter beneficiare dell’acqua per bere, lavarsi, svolgere attività sportive e ricreative e così via. Con i bambini più grandi si può intraprendere un percorso per analizzare insieme quanta acqua hanno a disposizione i loro coetanei nelle diverse zone del mondo, con particolare attenzione ai paesi dove manca l’acqua o i pozzi potabili sono difficili da raggiungere.

A partire da Il girotondo dell’acqua si possono poi sviluppare laboratori di chimica e fisica in cui eseguire esperimenti scientifici o emulare il tempo atmosferico; allo stesso modo, il libro consente di approfondire altri temi legati all'acqua, come animali e piante che vivono in questo elemento, sport che si praticano sfruttando le onde, energie rinnovabili e chi più ne ha più ne metta. Infine, si può anche ricorrere a questo albo illustrato per redigere, con i bambini, un regolamento interno (alla casa o alla scuola) in cui disegnare o scrivere le varie norme da rispettare per un corretto utilizzo dell’acqua (controllare che i rubinetti siano sempre chiusi, non sprecare, non acquistare bottiglie di plastica…). Va da sé che è un’ottima lettura da sottoporre ai più piccoli in occasione della Giornata Mondiale dell’Acqua.

Giudizio in due parole

Il girotondo dell’acqua è un albo illustrato che presenta numerosi contenuti scientifici interessanti e permette di affrontare con i bambini temi quali il ciclo dell’acqua, la salvaguardia del pianeta, il tempo atmosferico, i diritti fondamentali dell’uomo. Unica pecca, a mio avviso, la mancanza di un editing accurato.

Compra il libro!

Clicca sull'immagine qui sotto per acquistare il libro in sconto su Amazon! Se non vedi l'immagine, clicca qui!

Altri libri su...

Commenti

Biblion - Merilù Lanziani - La nuova era del fantasy ha inizio
Torna indietro