Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e analizzare il nostro traffico. Si prega di decidere se si è disposti ad accettare i cookie dal nostro sito Web.

Recensioni

Animal migrante di Antonio Sagna e Misa Poltronieri

Uno strumento prezioso da utilizzare a scuola per inquadrare nel modo giusto il fenomeno degli spostamenti di massa, ma anche per apprendere cosa significa orientarsi, quanto sia fondamentale preservare le specie a rischio d’estinzione e per restituire autorevolezza a una scienza che di giorno in giorno viene sempre più bistrattata e dequalificata. Un bel viaggio da cui partire per intraprendere viaggi ancora più interessanti ed etici.

Impossibile di Catarina Sobral

Ammettiamolo, a tutti piacerebbe saperne di più sull'universo. Ad esempio, scoprire esattamente che cos'è. Oppure quando è nato. O da cosa è fatto.
Tranquilli, non dovete preoccuparvi: ho trovato un libro che fa per voi. Un libro pronto a darvi ogni risposta in modo semplice e immediato, senza che il cervello vada in fumo e gli occhi rotolino giù dalle orbite (no, non parlo delle orbite dei pianeti...). Precauzioni per l'uso? Favorisce la cultura e l'erudizione, quindi fate attenzione: potreste sviluppare forte indipendenza e diventare grandi scienziati (o grandi coccodrilli, dipende da cosa avete mangiato a colazione)!

Jackson Pollock – Dripping Dance di Federica Chezzi e Angela Partenza

C’erano una volta cinque fratelli che abitavano nel Far West e si trasferivano da una fattoria all’altra, alla ricerca di indiani, bisonti e avventure mozzafiato.  E, l’avreste mai detto?, uno di loro, Jackson, un giorno sarebbe diventato uno degli artisti più conosciuti del mondo. Così famoso che qualcuno avrebbe persino girato un film dedicato solo a lui! Ma chi era Jackson Pollock? Perché è divenuto tanto celebre? E che cos’è la famigerata dripping dance di cui tutti parlano?

La strada per casa di Francesca Emili e Annamaria Carelli

Gaia non è ancora nata: si trova da qualche parte, su una stella, in attesa di venire al mondo. I suoi genitori ce la mettono tutta, ma c’è sempre qualcosa che non va: a volte è l’ovetto della mamma a essere stanco, altre il semino di papà, altre ancora tutti e due. Per non parlare di quando la pancia della mamma proprio non ne vuole sapere di collaborare! Un bel guaio, e nel frattempo Gaia è sempre più impaziente…